Scamarcio è il nuovo divo italiano

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
giuggyna
00Monday, January 5, 2009 6:23 PM
Tre film e desiderio di paternità
Una carriera sempre più solida. Tre i film in uscita ("Italians", "Eden is West" e "Il grande sogno") e uno ancora da girare ("La prima linea"). Riccardo Scamarcio si confessa a Vanity Fair e mentre sulla distinzione tra uomo e donna ha le idee chiare: "le valigie le porto io, e i conti del ristorante li pago io. Mi sembra più divertente così", guarda al futuro tra desiderio di paternità e l'amore sempre più forte per Valeria Golino.


Il ruolo di Scamarcio in "Italians" di Giovanni Veronesi, nelle sale dal 23 gennaio, fa "un lungo viaggio nel deserto, verso Dubai, con Sergio Castellitto, che fa il suo stesso mestiere - trasporta auto di lusso rubate - ma che, essendo più adulto, è rassegnato nei confronti del mondo. Il mio personaggio è un giovane italiano che, proprio in quanto giovane, è portatore di una mentalità non rassegnata, uno che pensa che le cose possano essere anche diverse".

Tra gli impegni futuri del giovane attore anche "La prima linea" diretto da Renato De Maria in cui sarà Sergio Segio, ossia l'ex brigatista che è stato accusto della morte del magistrato Emilio Alessandrini. Una partecipazione che farà sicuramente discutere, ma Scamarcio non sembra aver paura: "Ho deciso di prendere parte a questo film perché è il primo che vuole andare a vedere come sia potuto succedere, a un gruppo di giovani colti e interessati alla politica, di passare dal partecipare a un movimento al diventare assassini".

La vita privata di Riccardo, che tiene comunque a precisare che "degli attori, in quanto persone, si dovrebbe sapere meno possibile: un attore è quello che fa", è ricca di emozioni e di amore per la collega Valeria Golino. Durante l'intervista l'idolo delle ragazzine dice la sua anche sul matrimonio: "Sposarsi è un atto romantico: promettersi amore eterno è come credere nelle cose impossibili. Questo slancio nei confronti dell'altro è bello e merita rispetto".

Ancora più marcato il desiderio di paternità: "Non so ancora che padre sarei: forse il primo aggettivo che mi viene in mente è generoso". La Golino invece sarebbe una madre "eccezionale. Ha una predisposizione naturale a organizzare, gestire, mediare". Infine se pensate che nonostante le soddisfazioni professionali Scamarcio abbia rinnegato il suo Step che gli ha regalato la grande popolarità mediatica e cinematografica, vi sbagliate di grosso: "Ho amato moltissimo Step di 'Tre metri sopra il cielo' e 'Ho voglia di te', perché è un personaggio assoluto, è un eroe romantico".

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:41 AM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com