Dario Argento sogna la Croisette

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
giuggyna
00Monday, December 1, 2008 7:04 PM
"Voglio presentare 'Giallo' a Cannes"
Per il suo nuovo film, "Giallo", Dario Argento punta in alto e sogna una presentazione alla Croisette in occasione del Festival di Cannes. "La data di uscita precisa non è ancora decisa - dice il regista - ma io vorrei presentarlo lì". Per il momento però bocche cucite sul film che vede come protagonista Adrien Brody: "Gli americani (coproduttori del film - ndr) preferiscono non se ne parli prima del tempo" spiega Argento.

L'occasione per esprimere il proprio desiderio Argento l'ha trovata nella giornata finale di "Neverland - Percorsi al digitale", la rassegna romana in cui è stata presentata l'anteprima di "Argento on Argento", intervista-ritratto firmata da Vito Zagarrio.

Il film, descritto da Brody (che né è anche coproduttore), in una recente intervista come "un thriller puro", girato da Argento a Torino, è incentrato sulla caccia a un serial killer che rapisce e uccide belle donne. Quando la nuova vittima predestinata sembra essere una fotomodella, Celine (Elsa Pataky), la sorella della ragazza, Linda (Emmanuelle Seigner) si rivolge in cerca d'aiuto all'ispettore Enzo Avolfi (Brody).

Un cast di tutto rispetto con una stella assoluta come Brody, con cui Argento, che notoriamente con gli attori ha sempre avuto rapporti conflittuali, si è invece trovato a meraviglia. ''E' un attore straordinario - ha detto - con lui c'è stata grande armonia". Il regista ha poi evitato commenti sui ventilati remake di "Suspiria" e "L'uccello dalle piume di cristallo" ("Mi fa un po' impressione sapere che vogliono rifarli. Non sono coinvolto in nessun modo in questi remake, ed è come se non mi riguardassero. Io i miei film li ho fatti") e ha invece elogiato il fenomeno "Twilight". "Non mi è dispiaciuto, certo non è un capolavoro, ma ha il pregio di essere delicato. Si vede che è stato diretto da una donna. Credo che abbia colpito tanto soprattutto per il suo romanticismo".

E come vede invece Argento un film lontanissimo dal suo immaginario come "Gomorra"? "E' un film bellissimo, c'è dentro un enorme senso di purezza e verità - dice -. Alla prima proiezione per l'Academy ha avuto un enorme successo. Ora bisognerà vedere se riuscirà a conquistare anche gli altri votanti. Certo è molto legato al nostro costume, ma lo era anche Ladri di biciclette".
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:40 AM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com